Toscana, Salvini: Non uso aggressione per elezioni, non mi piango addosso

Milano, 9 set. (LaPresse) - "Mi dispiace per il Rosario. La camicia la butti, la usi come straccio. Nessun graffio, nessun pugno, non mi piango addosso. Mi ha solo infastidito. La 'signora' è stata fermata, io non provo rabbia e rancore. Provo tristezza. La Toscana è la terra della bellezza, delle rivalità e dei campanili, di rispetto e di integrazione vera. Non uso questo fatto per la campagna elettorale, quello della Toscana è un voto per i territori. La Toscana non è violenza, è bellezza e rispetto". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, durante una diretta Facebook. "Perdonata, capitolo chiuso, andiamo avanti, andiamo oltre. Vado avanti per l'Italia e per gli italiani", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata