Torino, Salvini: Arresti poliziotti per parola detenuto? Fa girare le palle

Milano, 17 ott. (LaPresse) - "Uno Stato civile punisce gli errori ma che la parola di un detenuto valga gli arresti di un poliziotto mi fa girare le palle terribilmente. Quindi la mia massima solidarietà a quei sei padri di famiglia" di Torino. Lo dichiara il leader della Lega Matteo Salvini parlando da Terni commentando l'arresto di sei agenti della polizia penitenziaria in servizio nel carcere Lorusso e Cutugno di Torino accusati di tortura. "Non so se è scattata un'epidemia in qualche tribunale: o si stanno scoprendo come pericolosi torturatori le donne e gli uomini in divisa o c'è qualcuno che si fida degli spacciatori e non dei poliziotti - aggiunge - Nel caso di Torino la mia massima solidarità ad agenti agli arresti, non c'è un referto medico o una denuncia ma la parola di qualche ex detenuto, contro quella di sei poliziotti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata