Torino, Appendino: "La nostra un'Olimpiade senza nuove costruzioni"
(LaPresse) Chiara Appendino presenta alla stampa il dossier preparato per la candidatura di Torino ad ospitare le Olimpiadi invernali del 2026. "La nostra proposta è unica: zero consumo di suolo vergine, rigenerazione e riuso degli impianti esistenti, infrastrutture già pronte", spiega la sindaca del capoluogo piemontese rivendicando con orgoglio la particolare attenzione riservata al tema dell'ambiente.