Toninelli: "Nessuno scontro con la Francia, ma noi paghiamo i loro errori"

Danilo Toninelli minimizza le tensioni con la Francia per poi tornare a punzecchiare Parigi. "Ha commesso un errore nel 2011 e non ha mai chiesto scusa", afferma il ministro dei Trasporti riferendosi all'intervento militare in Libia. "I francesi sono un popolo amico, da quando in qua è vietato incontrare candidati dell'opposizione?", si chiede poi il titolare delle Infrastrutture parlando della visita in Francia di Di Maio e Di Battista per vedere uno dei leader dei gilet gialli, contestata dal governo di Macron.