Tff, grandi successi e sale piene, trend positivo

Torino, 29 nov. (LaPresse) - Mancano ancora i numeri, ma la direttrice Emanuela Martini ha dato le prime impressioni sui grandi successi della 32esima edizione del Torino Film Festival. "La rerospettiva su Jim Mickle ha fatto il pienone, e oggi vengono replicati tutti i suoi film. So per certo che i due capitoli di 'The Disapperarance of Eleanor Rigby' hanno avuto pienoni, ed è rimasta fuori gente alla presentazione no stop, una cosa che non è succcessa al Film Festival di Toronto. 'Profondo Rosso' è un altro che è andato esaurito. Woody Allen non sto nemmeno a dirlo. 'The Theory of Eveerything' anche, così come Gemma Bovery. 'Ogni maledetto natale', naturalmente".

Tra le hit anche 'La Chambrre bleue', 'Infinitely Polar Bear', 'The Drop', 'Whiplash'. Poi, ha notato Martini "i film strettamente legati a Torino, 'Mirafiori Lunapark' e 'Togliatti(grad)', e sono stati sempre pieni i film di Giulio Questi. E sono andate molto bene le cinque sessioni di 'Diritti e rovesci'".

Bene anche i film della New Hollywood: "Non ci crederete ma è andato esaurito 'Il gabinetto di dr Caligari', e 'Via col vento' presentato oggi è sold out da ieri. Ha fatto il pienone 'Il laureato' di Mike Nichols, che abbiamo visto tutti, si è portato dietro quel film poco noto che è 'Conoscenza carnale'".

In definitiva, "dopo i primi otto giorni di programmazione del 32esimo Torino Film Festival, i dati rivelano un trend positivo e in linea con l'edizione dello scorso anno, tenendo in considerazione che i posti a disposizione del pubblico sono diminuiti data la mancanza di due sale rispetto alla precedente edizione", ha detto Martini. "Abbiamo fatto un'edizione che ha pagato in termini pubblico - aggiunge Martini - considerato che mancano ancora due giorni, oggi e domani. Domani tutto il giorno sarà dedicato alla repliche dei film vincitori. I numeri definitivi li diffonderemo lunedì".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata