Terzi: Uso Twitter per informare su posizione dell'Italia

Roma, 25 nov. (LaPresse) - "La politica estera è fatta anche, e in gran misura, di percezioni. E quindi la Farnesina, un ministero aperto verso la società civile italiana, internazionale e verso il mondo dell'informazione, non può stare fuori da circuiti che consentono e avvantaggiano il modo di comunicare". E' questa la motivazione che ha spinto il neo ministro degli Esteri, Giulio Terzi di Sant'Agata, ad aprire un account (@GiulioTerzi) su Twitter. L'ex ambasciatore italiano a Washington - intervistato a Istanbul durante il vertice italo-turco da Gaetano Barresi in esclusiva per 'Start' su Rai Radio 1 - ha spiegato che proseguirà ad usare il social network più cool del momento "per far sapere le nostre posizioni, anche al di là dei comunicati ufficiali". Terzi ha ricordato di essersi collegato "fin dai primi momenti" della sua presenza al ministero "perché ritengo Twitter uno strumento molto sintetico e molto operativo". Il responsabile della diplomazia italiana, che è il primo dei ministri della compagine di Mario Monti ad aprire un proprio account sul social network da 140 caratteri, ha sottolineato che grazie ai tweet "si possono far passare messaggi con grande immediatezza sulle vicende quotidiane e sul modo in cui si articola la nostra politica estera". Insomma, ha concluso Terzi, Twitter è utile "soprattutto per informare la gente e le persone che hanno interessi quali la difesa dei diritti dell'uomo, della dignità della persona e dei diritti democratici".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata