Terrorismo, Renzi: Non dobbiamo farci chiudere in casa dalla paura

Roma, 22 dic. (LaPresse) - "E' un momento in cui vorrebbero chiuderci in casa e impaurirci. In cui gli attentati hanno messo in discussione il nostro modo di vivere. Dobbiamo rispondere non facendoci chiudere in casa dalla paura". Così il premier Matteo Renzi, in tenuta mimetica, parlando al contingente italiano in Libano, ringraziando i militari per il lavoro svolto. "Siamo orgogliosi di voi", ha sottolineato. "Siamo l'Italia. Un Paese che ha dato tanto al mondo, orgoglioso della propria cultura, dei propri musei, della propria capacità di innovazione, ma anche dei propri soldati. Di ciò che fanno con professionalità e umanità, che ci rende capaci di guardare negli occhi chiunque, a viso aperto", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata