Terrorismo, Renzi: Bene arresto a Lecco, voleva farsi esplodere
Il premier all'Arena ha spiegato di aver avuto primi segnali sulla percolosità dell'individuo diverse settimane fa

Per il premier Matteo Renzi, l'evento più importante deli ultimi giorni è stato l'arresto a Lecco di un uomo che "stava progettando di venire in Italia e farsi esplodere da qualche parte". Lo ha detto lo stessi Renzi intervenendo a L'Arena su Rai1.
 

Renzi ha spiegato di aver avuto primi segnali sulla percolosità dell'individuo diverse settimane fa, e la segnalazione diceva che l'arrestato "stava progettando di venire in Italia e farsi esplodere da qualche parte".

"I capelli bianchi vengono anche (...) quando ricevi informazioni di questo genere", ha detto Renzi rivolto al conduttore Massimo Giletti. Non bisogna "avere ansia, perché bisogna essere lucidi e freddi", ha precisato il premier.

Renzi ha detto che a Palazzo Chigi "abbiamo seguito (i movimenti del sospetto ndr) e, al momento opportuno, quando il magistrato ha ritenuto, siamo intervenuti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata