Terrorismo, Bonino: Serve un'Europa unita su gestione sicurezza

Roma, 23 nov. (LaPresse) - "Spero emerga sempre di più la consapevolezza che, se non abbiamo un'Europa più politica, un'Europa della sicurezza, della politica estera e di difesa, noi rincorreremo sempre le emergenze, con l'idea che ogni Paese che fa da sé fa meglio, quando questa si sta dimostrando un'assoluta illusione". Lo ha detto a 'Dentro i fatti, con le tue domande', l'approfondimento di SkyTg24, l'ex ministra degli Esteri Emma Bonino, parlando del ruolo dell'Europa nella lotta al terrorismo.

"Si sta cercando - ha proseguito - di correre ai ripari rispetto a buchi sostanziali di scambi di informazione tra i vari paesi, la mancanza di Europa, per intenderci, nel settore molto delicato della sicurezza. Il problema del coordinamento o di una politica comune è abbastanza diverso. Non che non ci fosse coordinamento, ma a livelli non adeguati e quasi quasi su base volontaria da paese a paese. Ora questo sistema non può continuare, come non si può continuare a non avere una politica estera e ad avere 28 eserciti nazionali e non avere niente di efficace quando si tratta di difendere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata