Tensione in maggioranza sul Mes, Di Maio: "Sarà M5s a decidere se passerà"
Tensione in maggioranza sul Mes, Di Maio: "Sarà M5s a decidere se passerà"

Il leader della Lega Salvini all'attacco: "Non è emendabile, è da bloccare"

Maggioranza di governo ancora spaccata sul Fondo Salva Stati. Luigi Di Maio, con un post su Facebook, si smarca dal presidente del Consiglio Conte che ieri in Parlamento ha sottolineato come tutti i ministri fossero a conoscenza del lavoro sul Mes ai tavoli europei. "I 5 Stelle sono l'ago della bilancia anche in questa vicenda, decideremo noi se e come passerà questa riforma", avvisa il ministro degli Esteri che in un lungo post sul social ribadisce: "In futuro l'Italia può finire sotto ricatto e questo non ci sta bene". L'invito del leader 5S è quello a una corposa modifica: " Siamo al governo. Questo significa che abbiamo la possibilità, ma anche la responsabilità, di agire per migliorare le cose. Governare è questo". L'ex vicepremier incassa anche il sostegno di Alessandro Di Battista: "Concordo. Non così non conviene all'Italia. Punto" ha commentato l'ex parlamentare del M5s.

All'attacco dell'esecutivo va anche il leader della Lega Salvini: "Dal nostro punto di vista il Mes non è emendabile, è da bloccare e punto. Per noi è un'esperienza chiusa, non è utile nè cambiarlo nè ripetere l'esperienza" ha detto il leader del Carroccio in conferenza stampa a Bruxelles.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata