Tav, Renzi: Dovessi iniziarla oggi direi di no, non mi sembra che serva

Roma, 20 nov. (LaPresse) - "Se dovessi iniziarla oggi, direi no alla Tav, perché la centralità di quell'arteria è discutibile in questo momento". Lo ha detto Matteo Renzi questa mattina a Omnibus su La7. "Ora però, bisogna capire a che livello siamo arrivati, se ci sono contratti firmati, se devo far pagare penali. Allo stato dell'arte mi sembra che sia un treno non più arrestabile". Quanto alle rivolte in Val di Susa, non ha dubbi il sindaco di Firenze non ha dubbi: "Quando c'è una situazione di illegalità, senza ad andare a scomodare Pasolini, sto sempre dalla parte delle forze dell'ordine e di chi difende la legalità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata