Tav, le donne del Sì: "Governo deve decidere, è urgentissimo"

"Pare che l'analisi costi-benefici non sia favorevole all'opera, detto questo il governo deve decidere: è urgente, urgentissimo". Le madamin, le sette imprenditrici che hanno lanciato la mobilitazione Sì Tav per il 12 gennaio con i sindaci del nord Italia insistono sull'utilità dell'opera: "Siamo qua perché siamo convinte che la Tav si possa ancora fare, l'analisi non decide il futuro del Piemonte e di tutta l'Italia. Il governo deve decidere e dichiarare ai cittadini cosa fare". E sul referendum, spinto anche dal governatore piemontese Sergio Chiamparino: "Non ce ne sarà bisogno".