Tav, governo diviso: Lega dice votare sì, M5S si rimette ad Aula

Roma, 7 ago. (LaPresse) - Governo spaccato, e visibilmente, su Tav. Uno dopo l'altro, due esponenti dell'esecutivo, prima della Lega e poi del M5S, hanno preso la parola nell'aula del Senato dando indicazioni opposte. Prima il viceministro all'Economia, Massimo Garavaglia, della Lega, ha detto di "votare a favore della Tav, non per chi vuole bloccare l'opera". Subito dopo, sorprendendo molti, ha preso la parola "non a titolo personale", il sottosegretario Vincenzo Maurizio Santangelo (M5S) che invece ha detto che l'esecutivo "si rimette al parere" del Parlamento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata