Tav, Conte: "Rischio che sia poco funzionale quando sarà finita"

"Dobbiamo anche considerare che quest'opera dovrebbe terminare nel 2030. Chi ha esperienza sa che quella data è una chimera. Ma 2030 o successivamente, anche a non voler considerare la lievitazione dei costi, ci troveremo in una fase in cui il sistema dei trasporti sarà evoluto quindi corriamo il rischio di trovarci con un'opera poco funzionale". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi. "Il cambio modale risulta nel complesso modesto, perché possiamo realizzare un bel tratto infrastrutturale fantastico, ma rimane il fatto che l'imprenditore deve portare le merci con un tir e andare all'arrivo con un tir" aggiunge.