Tav, Castelli (M5S): Dico ancora no, è la mia storia

Milano, 5 mar. (LaPresse) - "Se una volta dicevo No alla Tav? Lo dico ancora. È la mia storia, la storia del mio territorio e quella del Movimento. Ora col presente questo si rapporta con le dichiarazioni di Conte: dopo aver fatto il punto tecnico, si aprirà quello politico che si chiuderà entro venerdì"Lo dice Laura Castelli, deputata M5S e sottosegretario all'Economia, oggi al programma di Rai Radio1 'Un Giorno da Pecora'. Voi però avete il doppio dei voti della Lega: se avete deciso di non fare la Tav, perché non dite definitivamente no? "Non stiamo mettendo al voto in Parlamento: questo governo, col ministero competente e la Presidenza del Consiglio deve chiudere questa faccenda", risponde. "Io sono sempre stata No Tav". Meglio rimanere al governo e non fare la Tav o far cadere l'esecutivo e bloccare l'opera? "Questa non è una logica che ci appartiene". Esclude che il governo possa cadere sulla Tav, dunque. "Questo governo si basa su un contratto che noi seguiamo", ha concluso la Castelli a Rai Radio1.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata