Strage Reggio Emilia, Delrio ricorda i 5 operai uccisi 54 anni fa

Roma, 7 lug. (LaPresse) - "Lauro Farioli Ovidio Franchi Emilio Reverberi Marino Serri Afro Tondelli #7luglio #reggioemilia". Lo scrive su twitter il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio a 54 anni dalla strage di Reggio Emilia. Era il 7 luglio 1960, i cinque cittadini reggiani stavano partecipando a una manifestazione contro il governo Tambroni, sostenuto dai voti dell'estrema destra. Arrivò la polizia che attaccò i manifestanti prima con i gas lacrimogeni poi con gli idranti, infine con le armi. Una giornata di fuoco che segnò una svolta nella politica italiana. Decine i feriti. I cinque operai morirono sotto i colpi sparati per mano dello Stato: erano Lauro Farioli, Ovidio Franchi, Emilio Reverberi, Marino Serri e Afro Tondelli. Avevano tra i 19 e i 41 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata