Staminali, Lorenzin: Lasciamo ultima parola a scienza, non a giudici

Roma, 24 giu. (LaPresse) - "Rimangono valide le mie dichiarazioni fatte nella relazione al Senato dove ribadisco che da parte della magistratura ci sono decisioni in contraddizione tra di loro una con l'altra". Così, a margine di una riunione sul Patto per la Salute, la ministra della Salute Beatrice Lorenzin, che aggiunge "che la volontà del legislatore non era questa ma un intervento, caritatevole, nei confronti di chi aveva già cominciato le infusioni, prendendo atto che non ci si trova di fronte a cure compassionevoli poiché il metodo non è brevettato nè ha avuto alcuna sperimentazione. Se dovessimo dar retta al buon senso attenderemmo, prima che si creino situazioni difficili, le decisioni del Comitato scientifico lasciando alla scienza e non alla magistratura l'ultima parola su questo caso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata