Speranza: Gentiloni non deve temere noi ma Renzi, vuole il voto
E sul Jobs act: "Il governo fissi la data del referendum, basta giochetti"

"Gentiloni deve aver paura di Renzi, non deve aver paura di Speranza. Dico a Gentiloni che non deve avere paura di noi, sosterremo il governo, ma deve stare attento a quello che avviene nel Pd. Mi sembra che la posizione di Renzi sia ambigua, che la corsa verso il voto la vuole lui". Nuovo attacco di Roberto Speranza, tra i fondatori del movimento Democratici e progressisti, che accusa l'ex premier di passare "alla storia come il segretario che ha distrutto il Pd". "Ci sono i referendum della Cgil sottoscritti da un milione di persone. Che si fa? Basta aspettare. Intanto si fissi la data. Io voterei sì perché penso che i voucher siano una nuova forma di precarietà inaccettabile. Se c'è una discussione da fare in Parlamento noi siamo felicissimi, ma intanto si fissi la data senza fare giochetti", ha poi chiesto Speranza a proposito del Jobs act.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata