Speranza avverte: Se Pd diventa Partito nazione non esisterà più
"Giachetti? Non deve delle scuse a me, ma alla comunità alla quale parlava"

"Io non farò nessuna scissione. Io voglio stare nel Pd, mi son candidato a guidarlo questo partito. Poi vediamo cosa diventerà, se diventerà il Partito della nazione, dove c'è dentro tutto e il contrario di tutto, sarà il Pd a non esistere più. Che però è un'altra cosa". Queste le parole di Roberto Speranza, voce della minoranza Pd, intervenuto a 'L'aria che tira'.

E sullo scontro con Giachetti dice: "Gli insulti qualificano le persone che li pronunciano. Giachetti non deve delle scuse a me, ma alla comunità alla quale parlava. Poi sbaglia anche nel merito, io sono sempre stato favorevole al Mattarellum. Presentò una mozione ma c'era il Governo Letta, con l'allora Pdl che era contrario. Quello che Giachetti non dice è che poi arrivò l'Italicum, che è peggio del Porcellum e che Giachetti ha votato, io no. Io a 36 anni sull'Italicum mi sono dimesso da capogruppo. Che mi venga detto che non ho coerenza è inaccettabile". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata