Sondaggio EMG Acqua: Lega primo partito, M5S in calo. Pd in lieve rialzo

Gradimento del governo al 46%. Debito pubblico la priorità, Legge Fornero al 20%, reddito di cittadinanza al 16%. Primarie Pd: Zingaretti al 38%, Minniti al 28%, Martina al 15%. Un partito di Renzi prenderebbe il 12%

Se si votasse oggi la Lega sarebbe il primo partito, seguito dal Movimento cinque stelle. Risalgono un poco il Pd e l'opposizione di sinistra, stabile il centrodestra. Sono i dati di un sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agorà, condotto da Serena Bortone su Raitre, Il 31,1% degli intervistati ha infatti risposto che se si votasse oggi voterebbe per il partito guidato da Salvini (in calo dello 0,1% rispetto alla settimana scorsa), il 26,3% ha risposto che voterebbe per i Cinque stelle, percentuale in calo dell'1% rispetto alla rilevazione di una settimana fa. In totale le intenzioni di voto dei partiti di governo raggiungono il 57,4%. Stabili le opposizioni di centrodestra: Forza Italia 7,8%, Fratelli d'Italia 3,9%, Noi con l'Italia 1%.

Se si votasse oggi, il Pd raggiungerebbe il 18,5% delle preferenze, percentuale in risalita dello 0,4% rispetto alla rilevazione del 15 ottobre. Leggera risalita anche per le opposizioni di centrosinistra: Liberi e uguali (3,4%, + 0,3% rispetto alla settimana scorsa), Più Europa - CD con Bonino (1,7%). Potere al popolo è all'1,8% (+ 0,1% rispetto alla settimana scorsa).

Governo - Emg Acqua ha testato diverse questioni a cominciare dal gradimento del governo in carica. il 46% degli elettori dà un giudizio positivo sull'esecutivo. Negativo invece il giudizio per il 31% dell'elettorato. In particolare il giudizio positivo sale all'89% fra gli elettori del Movimento cinque stelle e all'83% fra quelli della Lega. Spaccati gli elettori di Forza Italia: il 49% esprime un giudizio positivo, il 41% un giudizio negativo. Gli elettori del Pd al 9% si esprimono positivamente su questo governo, mentre l'87% esprime un giudizio negativo. Alla domanda "secondo lei quale dovrebbe essere la priorità del governo?", il 35% degli italiani ha fornito come risposta il debito pubblico. Per il 20% invece gli interventi urgenti sono quota 100 e il superamento della Legge Fornero. Il reddito di cittadinanza viene data come risposta dal 16%, Flat Tax dal 12%, pensione di cittadinanza dal 10%, pace fiscale dal 3%. 

Quanto al peso dei singoli ministri, Salvini è l'esponente di governo che conta di più. A una specifica domanda, il 63% ha risposto Salvini (+3% rispetto alla settimana scorsa), il 12% Conte (-2%), il 10% Di Maio (-3%), l'1% Tria (-1%).

Pd - Il sondaggio EMG Acqua si è occupato anche del Pd impegnato nel confronto in vista del congresso e sulle candidature per la segreteria. Nicola Zingaretti è in testa alle preferenze degli intenzionati a partecipare alle primarie con il 38%, secondo Marco Minniti con il 28%, in terza posizione Maurizio Martina con il 15%. Seguono Richetti con l'8%, Damiano con il 5%, Boccia con il 4%, Dario Corallo è al 2%. E se Renzi fondasse un nuovo partito raccoglierebbe il 12% delle preferenze degli elettori. In particolare sarebbe votato dal 47% degli elettori del Pd.

Termovalorizzatorii - EMG Acqua ha testato l'opinione pubblica anche sul tema caldo dei termovalorizzatori. Il 69% degli italiani risulta favorevole, i contrari sono invece il 24%. Un tema che spacca i cinque stelle: il 47% è favorevole, il 48% è contrario. Nella Lega i favorevoli salgono al 77%, nel Pd all'85%.


 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata