Slocca cantieri, Conte: Nessuna sollecitazione da Mattarella

Milano, 18 apr. (LaPresse) - "E' stato rappresentato da qualche giornale di una sollecitazione veemente del presidente della Repubblica nei miei confronti per il ritardo del decreto Sblocca cantieri. Ovviamente, nulla di questo è vero". Lo dice il premier, Giuseppe Conte, al termine del Cdm a Reggio Calabria. Col presidente Mattarella c'è "un rapporto di leale collaborazione, cordiale dal punto di vista umano e rispettoso dei due ruoli", sottolinea. "Nel colloquio dell'altro giorno c'è stato un suggerimento del capo dello Stato di riportare il decreto in Consiglio dei ministri per un passaggio formale, visto che era stato approvato 'salvo intese'", spiega il capo del governo, ribadendo che in questo periodo di attesa "il decreto ha comunque ottenuto la bollinatura della Ragioneria di Stato e domattina andrà direttamente in Gazzetta ufficiale, dunque il tempo che abbiamo perso lo abbiamo senz'altro recuperato".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata