Siria, Bernini (Fi): Mai più riscatti, sono segno di sottomissione

Roma, 16 gen. (LaPresse) - "Mai più sottomessi, mai più riscatti. La guerra che si combatte in Siria e in Iraq è la stessa che si combatte a Parigi, a Bruxelles, in Europa. In questa guerra a cui ci ha portati la sfida islamista, un ostaggio è un'arma nelle mani dei nostri nemici e il riscatto non è soltanto il segno della sottomissione, ma finanzia il terrore e incita a sequestrare altri ostaggi". Lo dichiara Anna Maria Bernini, vicepresidente vicario di Forza Italia a palazzo Madama.

"Il governo Renzi - aggiunge - si assuma d'ora in poi, con senso dello Stato, la responsabilità di scelte anche impopolari di fronte a nuovi rapimenti. E gli italiani che con minore o maggiore consapevolezza dei pericoli vanno in zone a rischio si rendano conto che possono trasformarsi in armi contro il proprio Paese. E siano pronti ad affrontarne le conseguenze".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata