Sicilia al voto per le Regionali: affluenza definitiva al 46,76%, in calo rispetto al 2012
Seggi aperti fino alle 22. Domani mattina lo scrutinio

In Sicilia ha votato il 46,76% degli aventi diritto. È questo il dato definitivo che segna un lieve calo rispetto alle elezioni del 2012, quando alle urne si era recato alle urne il 46,76% dei votanti. Il trend, dunque, si mantiene più o meno costante. Secondo i dati delle 19, la provincia dove si è votato di più è quella di Messina (40,7%) seguita da Catania (39,75%), Siracusa (38,42%), Ragusa (37,6%). La provincia con l'affluenza più bassa è queòlla di Caltanissetta (29,94%). A Palermo, alle 19, ha votato il 36,34% degli elettori.

Urne aperte fino alle 22, le operazioni di scrutinio avranno inizio a partire dalle 8 di domani. Ad eleggere il Presidente della Regione e dell'Assemblea della Regione Siciliana circa quattro milioni e mezzo di persone.

A contendersi il ruolo di Governatore cinque candidati: Giancarlo Cancelleri per il Movimento 5 Stelle, Fabrizio Micari per il centrosinistra, Nello Musumeci per il centrodestra, Claudio Fava per la sinistra e Roberto La Rosa in campo con Siciliani Liberi. 

IL VOTO DI MUSUMECI. Musumeci ha votato nella sezione 11 dell'Ics Pietro Carrera, l'unico istituto scolastico presente nella sua Militello in Val di Catania.

"Questa è una giornata importante. La più importante per me e per i siciliani. Sono sereno: ho fatto tutto quello che era possibile rispettando gli avversari", ha poi dichiarato all'esterno del plesso scolastico ai giornalisti presenti. "Viva la Sicilia", ha scandito Musumeci un istante prima di inserire la scheda nell'urna.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata