Shoah, Salvini: Non si scherza su memoria, condanna ferma

Roma, 11 ott. (LaPresse) - "Da noi vige la separazione dei poteri ed il Parlamento ha le sue prerogative che naturalmente rispetto. Detto questo non si scherza sulla Shoah". Questo ha dichiarato il Ministro Salvini commentando la notizia dell'audizione in Commissione Affari Esteri della Camera dei Deputati di un gruppo asseritamente negazionista. "La condanna della Shoah è ferma ed indiscutibile e dobbiamo stare attenti a non lasciare nessuno spazio a quella che Hanna Arendt chiamava la banalità del male abbassando la guardia anche magari solo in buona fede. La Memoria della Shoah va assolutamente preservata".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata