Shoah, Grasso: Nostro futuro si chiama Europa

Roma, 27 gen. (LaPresse) - "Il nostro futuro si chiama Europa. Dopo l'orrore nasce il sogno di una comunità unita, senza più guerre, senza più odi reciproci. L'Europa unita ci ha garantito il più lungo periodo di pace all'interno del continente, ci ha resi parte di un progetto più grande di quello nazionale". Questo il saluto del presidente del Senato nell'esercizio delle funzioni di Presidente della Repubblica, Pietro Grasso, alle celebrazioni del "Giorno della Memoria" alla Camera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata