Senato, Grillo: No trasparenza, chi ha mentito tragga conseguenze

Roma, 16 mar. (LaPresse) - "Nella votazione di oggi per la presidenza del Senato è mancata la trasparenza. Il voto segreto non ha senso, l'eletto deve rispondere delle sue azioni ai cittadini con un voto palese. Se questo è vero in generale, per il MoVimento 5 Stelle, che fa della trasparenza uno dei suoi punti cardinali, vale ancora di più. Per questo vorrei che i senatori del M5S dichiarino il loro voto". Lo scrive sul suo blog Beppe Grillo, riferendosi alla votazione di questa sera che ha portato all'elezione di Pietro Grasso alla presidenza del Senato. "Nel 'Codice di comportamento eletti MoVimento 5 Stelle in Parlamento' - si legge ancora sul blog di Grillo - sottoscritto liberamente da tutti i candidati, al punto Trasparenza è citato: 'Votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S'. Se qualcuno si fosse sottratto a questo obbligo ha mentito agli elettori, spero ne tragga le dovute conseguenze".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata