Senato, decisi tagli per 4 milioni e 600mila euro

Roma, 10 apr. (LaPresse) - Riduzione dell'indennità di carica e della dotazione economica per la segreteria, dimezzamento del contributo per le attività di rappresentanza e soppressione del rimborso delle spese di telefonia per i componenti del Consiglio di Presidenza e per i Presidenti di Commissione. Sono queste le misure adottate oggi, all'unanimità, dal Consiglio di Presidenza del Senato. Lo si apprende da una nota di Palazzo Madama. Tali interventi, si legge ancora, che si aggiungono alle decisioni già assunte dal Presidente Grasso in relazione alla sua dotazione ridotta del 50%, comporteranno una riduzione della spesa complessiva di circa 4 milioni e 600mila euro circa all'anno, pari ad un decurtamento del 32% degli stanziamenti previsti per tali voci. Dal Senato precisano che "prosegue così l'azione di revisione del bilancio del Senato nell'ottica di una attenta e rigorosa gestione delle spese, nel rispetto dell'efficienza, della funzionalità e del prestigio dell'Istituzione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata