Senato, bagarre in Aula tra gesti di manette e "Bunga bunga"

Bagarre in Aula al Senato durante le dichiarazioni di voto sulle mozioni di sfiducia contro il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. Durante il suo intervento, il senatore di Forza Italia Sandro Biasotti si rivolge direttamente al ministro dei Trasporti: "La invito ad andare su Google e digitare 'Toninelli', Vedrà la parola 'gaffe' accanto al suo nome". Immediato l’intervento del senatore grillino Alberto Airola che ha subito risposto con le parole "bunga bunga", sostenendo che compaiono quando si digita su Google la parola 'Berlusconi'. Arriva la censura della presidente Elisabetta Casellati, che spiega di non voler sentire queste parole in Aula. Interviene quindi il capogruppo M5s, Stefano Patuanelli, che fa notare come le parole "bunga bunga", sono presenti nel vocabolario Treccani. Chiude il botta e risposta il senatore di Forza Italia Francesco Giro, che fa il segno delle manette e viene a sua volta censurato.