Segoni (M5S): Grillo mi ha spiazzato, al dialogo preferisce espulsione

Roma, 28 nov. (LaPresse) - Grillo "ha detto che devono essere espulsi perché colpevoli. Però abbiamo capito che Beppe, purtroppo, è male informato. Gli abbiamo detto che i due parlamentari hanno rendicontato e restituito la differenza delle spese. Inutile: al dialogo ha preferito l'espulsione". Così Samuele Segoni, deputato M5S che ieri ha guidato la delegazione di cinquanta attivisti davanti alla villa di Beppe Grillo, in un'intervista al 'Corriere della Sera'. "Beppe - aggiunge Segoni - ci ha detto che il movimento va bene così, portando come prova i contatti avuti sul sito. Io ho cercato di fargli capire che il successo di un progetto politico non si misura dai clic su Internet", ma lui ha detto che "sbagliamo perché è un modo per contare quanto seguito abbiamo, perché giornali e tv sono morti". E' stata la "ciliegina sulla torta finale che mi ha spiazzato e demoralizzato", conclude Segoni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata