Secondo giorno di consultazioni. Padoan e Gentiloni da Renzi
Il ministro degli Esteri è tra i papabili per l'incarico di premier

Il presidente del Consiglio dimissionario Matteo Renzi è rientrato in mattinata a Palazzo Chigi e ha incontrato il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, uno dei papabili come suo successore. Poi gli incontri col ministro uscente dell'Economia Pier Carlo Padoan e la ministra uscente per le Riforme Maria Elena Boschi. Intanto, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che sarebbe propenso a un reincarico a Renzi, ha avviato la seconda giornata di consultazioni dopo i colloqui con le più alte cariche dello Stato.  In programma oggi gli incontri con il gruppo Misto, le minoranze linguistiche, l'Udc, Fratelli d'Italia e la Lega Nord. La giornata clou è però domani, con i colloqui col Pd, il Movimento 5 Stelle e Forza Italia. Il M5S, che salirà al Quirinale senza Beppe Grillo, vorrebbe andare al voto subito con l'Italicum, estendendolo anche al Senato, mentre Silvio Berlusconi, che salirà al Colle per incontrare il presidente per l'elezione del quale aveva rotto il patto del Nazareno, salvo sorprese apsetterebbe la mossa del Pd. I dem, per conto loro, si mostrano più che mai divisi internamente, tra i renziani e chi vorrebbe che il premier dimissionario lasciasse anche la segreteria del partito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata