Foto postata su Twitter dalla Sea Watch
Foto postata su Twitter dalla Sea Watch
Sea Watch salva 65 migranti nel mare libico. Salvini firma diffida: "Non si avvicini alle acque italiane"

Il ministro ribadisce: "I nostri porti sono, e rimangono, chiusi". L'ong su Twitter: "Libia, Malta, Italia, Olanda informate: nessuna risposta"

"Nave di ong tedesca, con bandiera olandese, raccoglie 65 immigrati in mare libico. Ho appena firmato una diffida ad avvicinarsi alle acque territoriali italiane. I nostri porti sono, e rimangono, chiusi". Lo annuncia il ministro dell'Interno Matteo Salvini, che sta presiedendo al Viminale il Comitato nazionale dell'ordine e della sicurezza pubblica.

La nave in questione è la Sea Watch ha soccorso le persone da un gommone, a 30 miglia (60 km ca.) dalle coste libiche, avvistato da aereo civile di ricognizione. "Libia, Malta, Italia, Olanda informate: nessuna risposta", scrive sul suo profilo Twitter l'ong. "Nel Mediterraneo - conclude il post - stanno diminuendo i testimoni, non le partenze".

Sea Watch fa sapere che tra i migranti salvati ci sono "11 donne, 15 minori di cui 8 non accompagnati, 5 bambini, 2 neonati e una persona disabile. Molti sono esausti e disidratati". Abbiamo chiesto alle autorità un porto sicuro e attendiamo istruzioni in merito", aggiunge l'ong.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata