Scuola, bozza protocollo sicurezza: Test a campione sugli studenti
Scuola, bozza protocollo sicurezza: Test a campione sugli studenti

In tutti gli istituti un medico di sorveglianza

Al personale scolastico, docente e non docente, sarà effettuato, su base volontaria, il test sierologico prima dell'inizio delle lezioni. Agli studenti saranno invece effettuati test a campione con cadenza periodica. E' quanto prevede la bozza del protocollo di sicurezza condivisa tra MI e sindacati per garantire l'avvio dell'anno scolastico, secondo quanto confermano fonti sindacali a LaPresse.

Ecco alcuni dei punti previsti dalla bozza:

In tutti gli istituti un medico di sorveglianza

"Il Ministero si impegna ad attivare, attraverso il Dipartimento per le Risorse umane, finanziarie e strumentali l’individuazione in tutte le scuole del medico competente che effettui il servizio di sorveglianza sanitaria".

Procedura standard per casi covid

!Il Ministero si impegna a prevedere una procedura standardizzata da seguire per la gestione e la segnalazione alla ASL di sospetti casi COVID. A tale riguardo si prende atto che, presso l'Istituto Superiore di Sanità, è attivo un tavolo di lavoro per la redazione di un apposito documento operativo per il monitoraggio e il controllo Sars-COV 2019, entro la metà del mese di agosto 2020, con le modalità nazionali di risposta a potenziali focolai da COVID 19 dopo la riapertura delle scuole. Si prevedono output di tipo formativo e informativo".

Indicazioni precise per lavoratori fragili

"Il Ministero si impegna ad attivare, attraverso il Dipartimento per le Risorse umane, finanziarie e strumentali ad attivare una collaborazione con il Ministero della salute, il Ministero del Lavoro e il Ministero per la Pubblica amministrazione, con il coinvolgimento delle OOSS, finalizzata all’individuazione di indicazioni precise in ordine alle misure da adottare nei confronti dei cosiddetti 'lavoratori fragili' nelle istituzioni scolastiche".

Tavolo permanente governo sindacati

"Il ministero si impegna ad attivare, attraverso il Dipartimento per le Risorse umane, finanziarie e strumentali un Tavolo nazionale permanente composto da rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e del Ministero della Salute, delle OO.SS. firmatarie del presente Protocollo, con funzioni di confronto sullo stato di avanzamento dell’attuazione del Documento tecnico scientifico presso le istituzioni scolastiche. Al tavolo saranno riportate, con cadenza periodica, le questioni di maggiore interesse e le criticità pervenute al Ministero tramite il servizio di help desk o tramite richieste dei Direttori generali o dei dirigenti preposti agli Uffici Scolastici Regionali".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata