Scuola, Azzolina alla Camera: "Chiudere è stato un atto doloroso ma necessario"

Informativa della ministra sulla riapertura a settembre: "Convinti della nostra scelta"

" In Parlamento, in questi mesi, ho avuto modo di chiarire, più volte, che la sospensione delle attività didattiche in presenza ha rappresentato, per tutto il Governo, una scelta dolorosa e difficile. Si è trattato, però, di un atto necessario, indispensabile per fronteggiare il diffondersi della pandemia. Gli scenari forniti dal Comitato tecnico scientifico erano chiari: lasciare i nostri ragazzi e le nostre ragazze, unitamente a tutto il personale, a scuola avrebbe rappresentato un grave rischio per la salute nazionale. Abbiamo scelto una linea di prudenza, che ha consentito di salvare migliaia di vite. Restiamo convinti della nostra scelta". Così la ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, nell'informativa alla Camera sulla riapertura delle scuole a settembre. DISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE