Scontro Annunziata-Alfano. 'Impresentabili'. 'Non si permetta'

Roma, 17 mar. (LaPresse) - Duro botta e risposta tra il segretario del Pdl Angelino Alfano e Lucia Annunziata, al termine di 'In mezz'ora'. Quando mancavano pochi minuti al termine della trasmissione, la giornalista si è lasciata sfuggire un "forse perché voi siete impresentabili", rispondendo a una domanda di Alfano che si chiedeva retoricamente perché al Quirinale non dovesse andare un politico di centrodestra. "Ma come si permette - ha ribattuto il segretario Pdl - di definire noi 'impresentabili'. Da quale titolarità di cattedra etica può venire un giudizio di impresentabilità a chi prende milioni di voti della maggioranza degli italiani da vent'anni? Voi avete disprezzo per il popolo. A voi del voto del popolo, di milioni di italiani, non ve ne frega nulla".

A quel punto Annunziata ha cercato di smorzare: "Io ho detto una cosa pesante, impresentabili, però glielo dico perché", e ha citato la manifestazione al tribunale di Milano. "Ma queste cose - ha risposto Alfano - le dicevate già prima di Milano". Conclusione: "Mi scuso - detto l'Annunziata - per il mio giudizio molto franco. Ma poi uno a un certo punto deve anche prendersi le proprie responsabilità. Mi è saltato il tono di questa storia. Mi scuso di questo, ma confermo la mia opinione in merito". "E io confermo - la replica - che voi avete disprezzo per il popolo italiano, perchè non si usano questi aggettivi nei confronti di chi rappresenta milioni di italiani. Perché insultando chi li rappresenta avete insultato milioni di italiani". "Grazie di essere venuto comunque". "Grazie a voi, grazie".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata