Scontri Roma, Sgarbi: Barcaccia come cassonetto, Alfano si dimetta

Roma, 20 feb. (LaPresse) - "Se il prefetto Pecoraro deve dimettersi? Forse i tifosi dovevano essere mandati via, ma il problema che c'è stato non è relativo alla sicurezza e alla violenza, cosa di cui deve occuparsi la polizia, ma al tema della tutela della bellezza. Forse dovrebbe dimettersi il ministro dell'Interno che è un cretino comunque". Lo dice il critico d'arte ed ex parlamentare Vittorio Sgarbi, intercettato da LaPresse mentre si reca in visita in Piazza di Spagna dopo i danni alla fontana della 'Barcaccia' effettuati ieri dai tifosi del Feyenoord. "Ieri abbiamo avuto la consapevolezza che c'è un'ignoranza profonda - aggiunge - quelli che hanno commesso questi atti non sapevano in che luogo si trovavano e lo hanno scambiato per un cassonetto. La cosa brutta non è tanto la rottura della fontana che si può riparare ma che fosse pieno di lattine e bottiglie di birra. Come avere un quadro di Picasso e buttarlo via".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata