Scontri Roma, Alfano vede Marino: Sicurezza capitale è priorità nazionale

Roma, 21 feb. (LaPresse) - Roma è "una priorità nazionale sul tema della sicurezza e dell'ordine pubblico". Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano durante l'incontro al Viminale con il sindaco di Roma, Ignazio Marino, dopo gli scontri avvenuti nei giorni scorsi nella città. Per questo motivo, ha ricordato Alfano, "la sicurezza della Capitale sarà ulteriormente potenziata attraverso una legge che riguardi specificamente il tema del contrasto al degrado urbano e il diritto alla vita sicura nelle città italiane".

Il ministro dell'Interno ha deciso che si svolgerà un Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica alla sua presenza e alla presenza del sindaco di Roma Ignazio Marino. Il Comitato avrà il compito di definire un piano operativo per la sicurezza di Roma, articolato in tutti i settori che preoccupano in questo momento i cittadini. Nel corso dell'incontro Alfano ha comunicato formalmente a Marino l'arrivo dei 500 militari a Roma, già annunciato ieri.

Marino, secondo quanto riferisce il Viminale, ha chiesto ad Alfano che "l'impegno, per il quale ha espresso sincero apprezzamento, si traduca immediatamente in una strategia condivisa per la Capitale, in modo da aumentare la sicurezza percepita non solo di fronte a eventi straordinari, ma nella quotidianità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata