SCHEDA Ue, dopo sei mesi alla Farnesina Mogherini è Lady Pesc

Roma, 30 ago. (LaPresse) - Federica Mogherini arriva alla carica di Alto rappresentante della politica estera dell'Ue dopo solo 6 mesi a capo del ministero degli Esteri, ruolo che ricopre dal 21 febbraio 2014. Quarantunenne, romana, Mogherini è laureata in Scienze Politiche, è sposata e madre di due figlie. Eletta alla Camera nel 2008 e rieletta nel 2013, ha ricoperto l'incarico di Segretario della commissione Difesa ed è stata membro della delegazione italiana all'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, della commissione Affari esteri e della commissione Difesa. L'1 agosto 2013 è stata eletta presidente della delegazione italiana all'Assemblea parlamentare della Nato. E' stata inoltre la coordinatrice del Gruppo interparlamentare per la cooperazione allo sviluppo.

E' socia dello Iai (Istituto affari internazionali), membro del Consiglio per le relazioni fra Italia e Stati Uniti e fellow del German Marshall Fund degli Stati Uniti. E' membro del Consiglio dell'European leadership network for multilateral nuclear disarmament and non-proliferation (Eln) e del Group of eminent persons (Gem) della Preparatory commission for the comprehensive nuclear-test-ban treaty organization (Ctbto). A dicembre 2013 è entrata a far parte della segreteria nazionale del Partito democratico in qualità di responsabile Europa e Affari internazionali. Era già stata membro della segreteria nazionale nel 2009 e, tra il 2007 e il 2008, in qualità di responsabile per le Riforme istituzionali.

In precedenza, nei Democratici di sinistra, è stata responsabile delle relazioni internazionali, curando in particolare i rapporti con i democratici americani, il Pse, il Forum sociale mondiale ed europeo, i movimenti per la pace. Prima ancora, è stata membro del Board dello European youth forum, vicepresidente dell'European community organisation of socialist youth (Ecosy), membro della segreteria del Forum della gioventù della Fao, responsabile università e poi esteri della Sinistra giovanile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata