SCHEDA Quirinale, chi è Giovanni Grasso: nuovo direttore comunicazione

Roma, 13 feb. (LaPresse) - Giovanni Grasso, nato a Roma, 52 anni, sposato con un figlio, è stato nominato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, Direttore dell'Ufficio per la Stampa e la Comunicazione. Laureato con lode in Lettere Moderne è giornalista professionista dal 1989. Iscritto all'Associazione Stampa parlamentare dal 1991, ha lavorato a 'La Discussione', al servizio politico-parlamentare dell'Agenzia Giornalistica Italia, alla redazione politica di Avvenire. Dal 1996 al 2001 è stato capo dell'ufficio stampa del Senato. In quella veste ha ideato 'I concerti di Palazzo Madama' nell'aula del Senato.

Nel 2011 ha assunto l'incarico di portavoce del ministro della Cooperazione internazionale e dell'Integrazione. Studioso del movimento cattolico in Italia, ha pubblicato diversi libri, tra cui i Carteggi Sturzo-Rosselli e Sturzo-Salvemini e le biografie di Oscar Luigi Scalfaro e del fratello del presidente, Piersanti Mattarella. Come autore ha realizzato numerosi documentari televisivi per 'Correva l'anno', 'Grande Storia' e Rai Storia. Ha insegnato per più di un decennio alla Scuola Superiore e al Master di Giornalismo dell'Università di Bologna.

Queste le sue pubblicazioni:

- Il partito dei liberi e forti, La Discussione, Roma 1989

- I cattolici e l'Aventino, prefazione di Fausto Fonzi, Studium, Roma 1994

- Giornalismo e politica nella Seconda Repubblica in: AA. VV., Storia della comunicazione in Italia: dalle gazzette a internet, a cura diAngelo Varni, Il Mulino, Bologna 2002

- Luigi Sturzo e i Rosselli. Carteggio, prefazione di Gabriele De Rosa, Rubbettino, Soveria Mannelli 2002.

- Sturzo e Salvemini, in: AA.VV, Gaetano Salvemini. Ancora un riferimento, a cura di Guido Pescosolido, Pietro Lacaita Editore, 2007.

- Luigi Sturzo-Gaetano Salvemini. Carteggio (1925-1957), Rubbettino, Soveria Mannelli 2009.

- L'impegno dei cattolici in politica in: Studium, fasc. 2- 2011, pp.

275-282

- Scalfaro. L'uomo, il presidente, il cristiano, presentazione di Andrea Riccardi, Edizioni San Paolo, 2012

- Le voci: "Sturzo e i cattolici italiani" e "Sturzo e gli intellettuali italiani" in: Lessico Sturziano, a cura di Antonio Parisi e Massimo Cappellano, Rubbettino, Soveria Mannelli 2013

- Piersanti Mattarella. Da solo contro la mafia, presentazione di Andrea Riccardi, Edizioni San Paolo, 2014

Questi i suoi documentari:

- Esuli. Storie familiari di tre antifascisti: Giuseppe Donati, Nello Rosselli e Lauro De Bosis, (2005), trasmesso da La grande storia di Rai Tre

- Piersanti Mattarella. La buona battaglia[6] (2010), trasmesso da La Grande Storia di Rai Tre

- Donne nella Chiesa: Chiara Lubich, Natuzza Evolo, Annalena Tonelli (2011), trasmesso da Correva l'anno di Rai Tre

- La pace in marcia: Aldo Capitini (2011), trasmesso da La Grande Storia di Rai Tre.

- Il dubbio nella Chiesa: i cattolici negli anni Settanta (2012), trasmesso da Correva l'anno di Rai Tre

- Per la serie Grande Guerra 100 anni dopo, coproduzione Corriere della Sera

- Rai Storia, presentata da Paolo Mieli e Carlo Lucarelli, i seguenti dvd: Non ancora: l'Italia dalla neutralità all'intervento (puntata 4)

- 24 maggio 1915: l'Italia va alla guerra (puntata 6)

- Italia in guerra: dalla Strafexpedition alla conquista di Gorizia (puntata 9)

- Cosa è stata Caporetto (puntata 14)

- Vittorio Veneto, bollettino di una vittoria (puntata 17) (2014)

- A come Andreotti, con Roberto Herlitzka, trasmesso da Archivi del '900, Raitre, 22 settembre 2014.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata