Scalfaro, chiesa gremita e commozione

Roma, 30 gen. (LaPresse) - Un lungo applauso ha accolto l'ingresso della bara con il feretro di Oscar Luigi Scalfaro nella basilica di Santa Maria in Trastevere gremita di gente. Seduti in prima fila Prodi, D'Alema, Mancino, Bersani e Bindi. Dietro la bara, composta e col volto contrito, la figlia dell'ex presidente della Repubblica, Marianna. Ad officiare le esequie monsignor Vincenzo Paglia, che all'inizio della messa ha detto: "Più volte, la domenica, abbiamo salutato in questa chiesa il presidente. Ora ci troviamo a farlo per l'ultima volta". - "Scalfaro era un grande cristiano e un grande italiano. Non dimenticherò mai il turbamento che ebbe a Calcutta quando partecipò ai funerali di Madre Teresa". Monsignor paglia, durante l'omelia nella basilica di Santa Maria in Trastevere, ricorda la figura di Oscar Luigi Scalfaro. "Ha sempre manifestato la sua fede - continua paglia - senza ostentarla. Era dalla fede che traeva il disinteressato impegno per il bene comune del Paese". Poi, ancora il ricordo. "Scalfaro - dice paglia - è stato un grande italiano, e ha speso la sua vita per l'Italia. Lui amava dire 'Sono figlio dell'Unità d'Italia'. E' stato un servitore dell'Italia. Sarà la storia a trarre le sue conclusione per la figura di questo grande uomo".

Le Associazioni cristiane dei lavoratori italiani ricordano con sentimenti di "profonda stima e riconoscenza" il presidente emerito della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, nel giorno in cui si celebrano le sue esequie. "E' stato esempio straordinario di passione politica e rigore morale, dall'inizio fino alla fine di un percorso di impegno politico senza eguali" afferma il presidente nazionale delle Acli, Andrea Olivero, che questa mattina si è recato per un ultimo omaggio alla camera ardente allestita nella chiesa di Sant'Egidio. Dopo i funerali la bara partirà alla volta di Novara. Arrivato nella città natale, il feretro dell'ex Presidente verrà esposto nel Battistero e domani mattina verrà celebrata una messa di suffragio. Poi il feretro partirà alla volta di Cameri (Novara) dove verrà tumulato nella tomba di famiglia. Tutte le cerimonie si svolgeranno in forma privata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata