Sbarchi, Salvini: Renzi ha camicia sporca di sangue. Pd: Sciacallo

Roma, 30 giu. (LaPresse) - "Altri 30 morti su un barcone. Altri 30 morti sulla coscienza di chi difende Mare Lorum. Fermare le partenze, aiutarli a casa loro, subito! Le camicie di Renzi e Alfano sono sporche di sangue. O no?" Lo scrive su Facebook il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini.

"Salvini fa lo sciacallo pensando di essere in campagna elettorale permanente, specula sui morti e getta fango sul governo italiano. Si vergogni", ribattono a stretto giro i deputati del Partito democratico Michele Anzaldi, Lorenza Bonaccorsi, Federico Gelli ed Ernesto Magorno. "Invece di sostenere gli sforzi del governo Renzi - spiegano i parlamentari Pd - che sta cercando di rompere la solitudine in cui si trova da anni l'Italia sul tema immigrazione, Salvini da europarlamentare attacca le nostre istituzioni. Il suo partito è stato al governo per dieci anni ma oggi il leader della Lega sembra essersene dimenticato. Sostenga l'impegno dell'esecutivo all'europarlamento, invece di polemizzare in maniera rozza e indegna".

Contro Salvini si schiera anche il presidente dell'Udc, Gianpiero D'Alia: "Di fronte all'ennesimo dramma dell'immigrazione - dice - l'unica cosa che non serve sono le indecenti speculazioni di Salvini sui morti in mare. Oggi il governo sta tentando di svegliare un'Europa addormentata e colpevole di aver lasciato sola l'Italia di fronte a un disastro di proporzioni epocali. Per riuscirci, però, c'è bisogno di istituzioni e forze politiche unite, non di provocazioni da parte di chi, come la Lega, è stata al governo del Paese per tanti anni e non ha mai saputo migliorare le cose ma solo perdere tempo con trovate demagogiche e razziste".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata