Sbarchi, Boldrini ad Alfano: Istituzioni usino parole corrette

Roma, 12 ago. (LaPresse) - "In politica come nell'informazione la forma è sostanza e le parole non sono mai neutre". Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, su Facebook, il giorno dopo le polemiche sull'uso del termine 'vu cumprà' da parte del ministro dell'Interno, Angelino Alfano.

"L'opinione pubblica, infatti, forma le proprie convinzioni soprattutto attraverso i media e le posizioni espresse da chi svolge ruoli politico-istituzionali", aggiunge. "Usare un termine anzichè un altro - prosegue - non è quindi un dettaglio". "E' decidere come declinare un concetto, una condizione e, di conseguenza, anche quali stati d'animo suscitare nelle persone", sottolinea.

"Per questo una delle cose che ho fatto con più convinzione, nella mia precedente attività, è aver contributo alla nascita della Carta di Roma, il protocollo per un'informazione corretta su migranti e rifugiati", sottolinea "Perchè il livello di coesione di una società dipende anche dall'uso corretto e responsabile delle parole", conclude la presidente di Montecitorio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata