Sardine, Donnoli: Vergogna di essere italiano per colpa Di Maio

Roma, 16 feb. (LaPresse) - "Mi vergogno molto in questi giorni a causa del nostro ministro degli Esteri. Ieri era vergognosamente a frasi mentre ogni ora che passa Patrick Zaki è in mano ai suoi torturatori, mentre ogni ora che passa manca la verità per Giulio Regeni". Lo dice la Sardina Lorenzo Donnoli, dal palco di Santi Apostoli a Roma. "Mentre si fanno prevalere interessi commerciali con un regime dittatoriale come l'Egitto", aggiunge.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata