Santanché (Fi): Barbara uccisione di Haines è escalation che va fermata

Rom, 14 set. (LaPresse) - "La barbara uccisione del cooperante britannico David Haines per mano dei terroristi dell'Isis segna l'ennesimo atto di un'escalation che va fermata con ogni mezzo". Lo afferma Daniela Santanchè di Forza Italia in una nota. "Il rischio di un effetto domino in Occidente - prosegue - è sotto gli occhi di tutti: basta ascoltare i sermoni di alcuni imam nelle moschee italiane per rendersi conto che e' in atto un tentativo di 'talebanizzazione' dell'Europa e di tutto il mondo". "L'Italia non può restare inerme di fronte a tutto ciò - continua Santanchè - e per questo ribadiamo la necessità di procedere a un censimento delle moschee nel nostro Paese in modo che sia chiaro a tutti cosa si nasconde dietro alcune attivita' che di religioso hanno davvero ben poco".

Santanché pertanto si augura "che il Parlamento italiano si faccia promotore di un'iniziativa forte in tal senso che preveda anche un albo, un elenco degli imam e l'obbligo di tenere sermoni in italiano. Con questo spirito domani a Milano - conclude - alle ore 18 presso il Circolo della stampa di Corso Venezia 48 insieme a Magdi Allam ricorderemo Oriana Fallaci, Il Culto dell'odio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata