Sanità Lombardia, Daccò spese 4,5 mln per fornire 3 yacht a Formigoni

Milano, 26 lug. (LaPresse) - Circa 4,5 i milioni di euro. Questa la somma, secondo la procura di Milano, che Pierangelo Daccò avrebbe speso per tre barche messe a disposizione del governatore della Regione Lombardia Roberto Formigoni, che su Ojala, Cinghigaia e Ad Maiora, questo il nome dei tre yacht, ha trascorso fine settimana e vacanze. Il dettaglio emerge dall'inchiesta sulla Fondazione Maugeri, nell'ambito della quale ieri in governatore lombardo, accusato di corruzione, è stato raggiunto da un avviso di garanzia e da un invito a comparire. Daccò avrebbe anche venduto una villa in Sardegna ad Alberto Perego, commercialista amico di Formigoni, con uno sconto di almeno 1,3 milioni di euro.

Da quanto è emerso dalle indagini infatti, la villa è stata pagata 3 milioni di euro, ma secondo una perizia ne valeva almeno 4,3. A queste cifre, secondo l'accusa, vanno ad aggiungersi 800 mila euro che l'imprenditore vicino a Formigoni, in carcere dal novembre scorso nell'ambito dell'inchiesta sul San Raffaele, avrebbe utilizzato per pagare a Formigoni viaggi e soggiorni in località esclusive di vildal 2006 al 2011. Altri 600mila euro sarebbero serviti per finanziare e organizzare eventi, 70mila euro sarebero stati spesi durante il Meeting di Rimini e 500mila euro per spese varie. Nel frattempo, i magistrati stanno eseguendo ulteriori accertamenti sui conti bancari di Formigoni amche in relazione a una somma trasferita ad Alberto Perego, che vive con il governatore lombardo nella comunità Memores Domini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata