Salvini torna alla carica: "Se vado al governo, via le sanzioni alla Russia"
Salvini torna alla carica: "Se vado al governo, via le sanzioni alla Russia"

Dopo la pausa di Pasqua, tutto pronto per le consultazioni: mercoledì il primo round. Di Maio: "Niente ci fermerà"

Matteo Salvini, dopo il silenzio pasquale, torna alla carica. "Spero di potere presto, dal governo, raccogliere l'appello del presidente di Confindustria Russia: via queste assurde sanzioni che stanno causando un danno incalcolabile all'economia italiana!", scrive su Twitter il leader della Lega. Dello stesso parere anche Roberto Maroni. "Bravo Matteo Salvini lo sostengo da sempre, le sanzioni alla Russia vanno abolite, sono un danno solo per noi".

Nel frattempo, dopo le nomine al Senato ed alla Camera, è tutto pronto per arrivare alla composizione del governo. Il primo round mercoledì 4 aprile quando il capo dello Stato incontrerà al Colle i presidenti di Palazzo Madama e Montecitorio, Casellati e Fico. La giornata clou sarà giovedì: Sergio Mattarella riceverà in sequenza le delegazioni di Pd, Forza Italia, Lega e Movimento 5 stelle.

Ma in questo primo giro di consultazioni nessun leader dovrebbe avere l'incarico. "La sfida è formare un esecutivo che rispetti la volontà popolare. Niente ci fermerà", ha scritto su Facebook, nel giorno di Pasqua, il capo politico pentastellato Luigi Di Maio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata