Tweet dopo il blitz, Salvini: "Spataro sbaglia, bastava una telefonata"

"Quando un procuratore dice che con un mio tweet mette a rischio un'operazione, sbaglia. Nei modi e nei tempi". Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, nel corso di una diretta Facebook tornando sulla polemica con il procuratore di Torino, Armando Spataro. "Se ho bisogno di dire qualcosa a qualcuno - ha aggiunto - prendo al telefono. Così succede fra istituzioni Questo procuratore tra 15 giorni va in pensione. Mi arriva alle 7.22 il messaggio sul telefonino con tutte le operazioni. Fra le altre operazioni, mi si parla di questi arresti di delinquenti nigeriani. Il tweet è stato fatto un'ora e mezza dopo. Se alle 7 della mattina mi si comunica ufficialmente che è stata conclusa questa brillantissima operazione e io ritengo di ringraziare, mi si permetta di non essere attaccato da chi non sa le cose. Se c'è qualche problema, qualche telefonata e la cosa si chiarisce. Buon lavoro a tutti i magistrati, a meno che qualcuno non voglia candidarsi alle elezioni. Eterno grazie alle forze dell'ordine che stanno ripulendo questo Paese", ha concluso Salvini.