Salvini: Se no diventano sì e si migliora squadra non porto rancore

Roma, 22 ago. (LaPresse) - "Se qualcuno mi dice che i 'no' diventano 'sì', non contro ma per, io sono uomo concreto, non porto rancore, guardo avanti mai indietro... ". Così Matteo Salvini leader della Lega al termine del colloquio con il capo dello Stato, Sergio Mattarella, nell'ambito delle consultazioni al Quirinale. "Un accordo contro per tirare a cambare fa parte della vecchia politica. L'unico collante sarebbe il contro: contro Salvini, quota 100, flat tax. Non credo che l'Italia abbia bisogno di un governo 'contro'".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata