Salvini: "Se andrò al governo, via sanzioni a Mosca"
Matteo Salvini tende la mano alla Russia. "Se sarò al governo via sanzioni assurde a Mosca. Sono solo un danno per l'economia italiana", ha scritto il leader della Lega su Twitter rispondendo al presidente di Confindustria Russia, Ernesto Ferlenghi, che aveva lanciato un appello per chiedere l'eliminazione delle sanzioni contro il Cremlino. Mercoledì intanto al via le consultazioni di Mattarella. I primi a salire al colle i presidenti di Senato e Camera. La giornata clou sarà giovedì: il capo dello Stato riceverà in sequenza le delegazioni di Pd, Forza Italia, Lega e Movimento 5 stelle.