Salvini: "Ruspare la villa di un mafioso vale il ruolo di ministro"

"Ruspare la villa di un mafioso è qualcosa per cui vale la pena fare il ministro". Così il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini ha commentato l'abbattimento della villetta abusiva confiscata ai Casamonica alla Romanina. "Con i Casamonica non voglio avere niente a che spartire, gli ultimi che mi spaventano sono loro e se pensano di spaventarmi minacciandomi hanno sbagliato persona. Io i delinquenti li inseguo quartiere per quartiere, via per via, palazzo per palazzo", ha concluso il vicepremier.