Rubli dal Cremlino alla Lega per la campagna elettorale, Salvini: "mai preso niente dalla Russia"
Rubli dal Cremlino alla Lega per la campagna elettorale, Salvini: "mai preso niente dalla Russia"

Secondo l sito Buzzfeed il ministro dell'interno avrebbe percepito dei fondi russi per finanziare la campagna elettorale alle scorse Europee. Zingaretti attacca: "Chiarezza"

"Ho già querelato in passato, lo farò anche oggi, domani e dopodomani: mai preso un rublo, un euro, un dollaro o un litro di wodka di finanziamento dalla Russia". Il vicepremir Matteo Salvini respinge categoricamente al mittente le accuse di essere invischiato in un Russiagate all'italiana. 

Per il sito americano Buzzfeed il ministro dell'interno avrebbe percepito dei fondi russi per finanziare la campagna elettorale della Lega alle scorse Europee. In un audio che pubblica in esclusiva si sentono sei uomini discutere all'hotel Metropol di Mosca. I partecipanti al meeting sarebbero tre russi e tre italiani, tra cui uno stretto collaboratore di Salvini, e starebbero negoziando i termini di un accordo segreto che dovrebbe portare decine di milioni di dollari dei soldi del petrolio russo alle casse della Lega.

All'attacco il segretario del Pd Nicola Zingaretti:  "Rubli dalla Russia alla Lega per una campagna elettorale contro l'euro? Va tutto chiarito immediatamente". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata